FINCHÈ CI BATTE IL CUORE

Finchè ci reggono le gambe

È venerdì sera, siamo nella palestra in Via delle Maddalene a Trino, il centro Buzzi sta per accogliere una nuova partita della prima squadra di pallavolo femminile.

La scorsa stagione le ragazze si sono classificate ottave su sedici squadre e quest’anno sta andando nello stesso modo nonostante un inizio non troppo promettente.

Oltre alla prima squadra, che partecipa al campionato Csi, la società partecipa al campionato Csi/ Pgs con il gruppo under 13 che sta avendo ottimi risultati essendo la prima nel campionato.

Quest’anno il settore giovanile di minivolley o S3 sta svolgendo il campionato promozionale FIPAV 4vs4 con le bambine under 11 passate ad oggi alla seconda fase del campionato.

Le giovanili sono allenate e seguite da Elena Cavalchino, Raffaella Liguori e Ilenia Saettone.

La società fa parte del progetto promozionale Volley Sinergy, volto a sponsorizzare ed incrementare la pallavolo sul territorio.

Nonostante sia una piccola società, la pallavolo trinese è una realtà che ormai persiste da moltissimi anni e si ha la speranza che questo continui e ci sia una crescita della società nei prossimi anni grazie alle nuove generazioni.

La pallavolo è uno sport che ti prende nel profondo: o non lo consideri nemmeno di striscio oppure inizi ad amarlo.

I più audaci, come è successo a noi, vorranno provare sulla propria pelle: si sono fatti coraggio, hanno preso uno zainetto e sono andati a provare a giocare nella squadretta del paese.

Questo è il momento esatto in cui capisci che quello che sembrava facile in realtà non lo è.

Eppure l’amore per questo sport resta tale, anche se è difficile spiegare ai genitori, agli amici e ai parenti perché si continui ad andare in trasferta a 60 km da casa e se ne esca con le lacrime agli occhi perché magari l’allenatore ha deciso di non farvi entrare nonostante foste 22 a 4.

Ti prometti di smettere, non capisci il senso di continuare a provare, a far coincidere gli orari o a fare mille corse per allenarsi se poi il tuo sforzo non è contraccambiato. 

Eppure lunedì sarai di nuovo in palestra e ogni volta che prenderai in mano quella palla ti spunterà un sorriso.

di Ilenia Saettone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.